Dall’esperienza della lista civica “Con Danti per Pisa”, che alle scorse elezioni comunali ha ottenuto oltre 1.000 voti, nasce l’associazione politico-culturale “cittàperta”.L’associazione vuole riaffermare i valori propri di una società accogliente, vivibile, plurale e antifascista. “Cittàperta” vuole ripartire dal territorio, dai quartieri e dai problemi concreti dei cittadini per rinnovare il senso della comunità e del bene comune. “Cittàperta” si batte per la tutela ed il pieno riconoscimento di tutti i diritti civili, contro ogni forma di violenza, per costruire una comunità inclusiva e solidale.L’impegno concreto per non abbandonare a se stesse le situazioni di precarietà e marginalità, per difendere e ampliare i diritti e le tutele di tutti i lavori, per combattere le crescenti disuguaglianze di reddito e di opportunità. Cittàperta per riportare la cultura al centro dello sviluppo sociale ed economico della comunità, per promuovere il valore dell’istruzione e della conoscenza nella crescita morale e politica dei singoli e della comunità.Nelle prossime settimane si svolgeranno le prime iniziative di confronto e dibattito e le prime azioni concrete per costruire percorsi partecipativi e di cittadinanza attiva. Presidente della nuova associazione è Ivan Acerbi, vicepresidente Wahiba Bessakta, tesoriere Diego Iadarola.
Fanno parte del Direttivo: Ilaria Carboni, Teresa Crisci, Antonella Ravviso, Alessio Sbrana, Francesco Suppressa, Federico Tamagni.

Il presidente Ivan Acerbi
La vice presidente Wahiba Bessakta
Il tesoriere Diego Iadarola