Il Consiglio Comunale di Pisa approva la mozione promossa da Lega, Fratelli d’Italia, Gruppo misto e Patto Civico, per la chiusura degli Esercizi di vicinato con lo scopo, dicono i Gruppi di maggioranza, di promuovere i prodotti tipici locali e di limitare gli episodi di malamovida e di degrado urbano.

Oltre a non esserci nessun presupposto in termini di legge, non c’è nemmeno l’urgenza che viene richiesta per la stesura di nuove norme, definitive o provvisorie, che comunque devono andare a costituire un eventuale nuovo Regolamento comunale in materia.
E non c’è nemmeno un distinguo vero e riconosciuto tra i prodotti c.d. “tipici” e non… evidentemente è impossibile farla questa distinzione.

Inoltre, il lavoro è un diritto e il rispetto delle norme vigenti un obbligo che nessuna mozione propagandistica e demagogica può negare.

Per questi motivi, #Cittàperta ritiene l’approvazione della mozione, l’ennesimo atto razzista e discriminatorio di questa Giunta comunale egemonizzata dalla Lega.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *